Papa Francesco: udienza, Dio è al di là dei nostri “schemi” e “strategie”, non va cercato “dove pretendiamo di trovarlo”

foto SIR/Marco Calvarese

“Il gregge del Signore è sempre in cammino”. A farlo notare è stato il Papa, sulla scorta della parabola del Buon Pastore, al centro della catechesi di oggi: “Non possiede il Signore, non può illudersi di imprigionarlo nei nostri schemi e nelle nostre strategie. Il pastore sarà trovato là dove è la pecora perduta”. Questo significa, ha spiegato Francesco, che “il Signore va cercato là dove Lui vuole incontrarci, non dove noi pretendiamo di trovarlo! In nessun altro modo si potrà ricomporre il gregge se non seguendo la via tracciata dalla misericordia del pastore”. Di qui la necessità di impadronirci del dinamismo di Gesù descritto nella parabola: “Mentre ricerca la pecora perduta, egli provoca le novantanove perché partecipino alla riunificazione del gregge. Allora non solo la pecora portata sulle spalle, ma tutto il gregge seguirà il pastore fino alla sua casa per far festa con amici e vicini”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy