Cardinale Bassetti: dal Papa “rivoluzione della tenerezza”. I dati del tribunale ecclesiastico umbro

“La vera rivoluzione che si può scorgere tra le pagine dell’esortazione è la rivoluzione della tenerezza”. che rappresenta “una delle categorie più importanti di questo pontificato”. Lo ha detto il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, intervenendo oggi al “Dies Annualis” del Tribunale ecclesiastico interdiocesano umbro.  “L’accoglienza – ha proseguito a proposito dell’Amoris Laetitia – deve essere rivolta verso tutti: alle famiglie in difficoltà, a quelle che vivono in condizioni di povertà estrema e a quelle che hanno conosciuto la ferita del fallimento matrimoniale. Un’integrazione pastorale necessaria, ma che è impensabile senza la medicina della misericordia e il discernimento del pastore. Si tratta, indubbiamente, di una grande testimonianza di carità, di vicinanza fraterna e di prossimità autentica nei confronti di tutto il popolo di Dio. Senza escludere nessuno”. Nella sua relazione il vicario giudiziale, padre Cristoforo Pawlik, ha ricordato i cambiamenti apportati dal Motu Proprio del Papa “Mitis Iudex Dominus Iesus”, sulla riforma del processo canonico. “Tra le novità più importanti spiccano la centralità del vescovo nel servizio della giustizia”, ha detto: “Il vescovo stesso è giudice nella sua Chiesa, esercita la potestà giudiziaria sia personalmente sia mediante il vicario giudiziale e i giudici. Il Pontefice chiede con forza, che ogni vescovo torni personalmente ad esercitare o dare almeno il segno ai suoi fedeli di questa sua personale potestà. C’è poi l’abolizione dell’appello d’ufficio, per cui non è necessaria la conferma della sentenza di primo grado, affinché la decisione diventi esecutiva”. Nell’anno 2015, il Tribunale ecclesiastico umbro di prima istanza, competente per le cause di nullità matrimoniale per le arcidiocesi e le diocesi in Umbria, ha trattato 230 cause di nullità, di cui 126 espletate e 104 prendenti. Nel 2015 sono state introdotte 103 nuove cause, in linea con gli anni precedenti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy