This content is available in English

Austria: Caritas Vienna, continua l’opera di solidarietà del pullmino ristorante Canisibus

A Praterstern, quartiere periferico di Vienna, troppo spesso sui titoli dei giornali per fatti di cronaca nera e disagio sociale, la Caritas è presente in maniera continuativa da 26 anni con un progetto itinerante: il Canisibus, un piccolo pullman adibito a servizio di ristorante e spaccio di generi di conforto che, seguendo un percorso con fermate fisse e a richiesta (come un mezzo pubblico) distribuisce pasti caldi e un sorriso ai poveri e agli sbandati della capitale austriaca. Oggi il servizio si sta ampliando anche verso altre zone di Vienna, alla luce delle sempre maggiori richieste di aiuto e anche per la grande presenza di profughi. Sono oltre 100 i volontari che servono in turni prefissati presso il Canisibus: “Anche se molti ospiti sono riluttanti a farsi avanti, noi aspettiamo fino a quando non si rivolgono a noi – spiega il coordinatore del progetto, Josef Heinzl – e sono semplicemente contenti di ritornare per almeno un pasto caldo al giorno. E questo è il motivo per cui siamo ogni notte sulla strada”. Se prima il fulcro del disagio era la zona della vecchia stazione Leopoldstadt, oggi, a Praterstern le statistiche assegnano il record per il disagio e i reati, con alti tassi di consumo di alcoolici. “Le necessità aumentano con l’estate e c’è sempre bisogno di personale aggiuntivo di supporto”, conferma Heinzl, e sono molti i pensionati e gli studenti che si affiancano ai volontari regolari nei periodi di maggior necessità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy