Omicidio di Roma: Boldrini (pres. Camera), “raccapricciante, donne non sottovalutino segnali”

(DIRE-SIR) – “È incredibile pensare che l’ex fidanzato della giovane uccisa a Roma possa essere uscito con la tanica, perlomeno così si legge dalle prime ricostruzioni degli inquirenti che peraltro dicono che se qualcuno l’avesse aiutata la ragazza sarebbe viva. È uno scenario raccapricciante”. Così la presidente della Camera, Laura Boldrini, parlando ai cronisti in Transatlantico, a margine di un incontro con un gruppo di donne del quartiere Zen di Palermo. “La mia vicinanza va alla famiglia, ma faccio anche una esortazione a tutte le ragazze, a tutte le donne a non accettare alcuna forma di violenza, a non sottovalutare i primi segnali e a denunciare per ottenere protezione”, sottolinea. “Penso che sia necessario fare un lavoro culturale, le donne non devono avere vergogna di denunciare – insiste – non c’è vergogna o stigma nel farlo, chi si deve vergognare sono i violenti non le donne che denunciano la violenza. Spero che nelle scuole si insegni il rispetto di genere fin dai primi anni perché questo anche fa la differenza e noi abbiamo molta strada da fare. Questo fenomeno è inaccettabile”. www.dire.it

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa