This content is available in English

Germania: Card. Marx al Katholikentag, “importare nella società l’intera forza del Vangelo”

Il 100 ° Katholikentag – Giornate dei cattolici tedeschi – si è concluso domenica 29 maggio con una eucaristia sulla Augustusplatz nel centro di Lipsia. Venticinquemila fedeli si sono riuniti con i cinque vescovi della Germania Orientale per la messa presieduta dal cardinale Reinhard Marx, presidente della Conferenza episcopale tedesca (Dbk), che nell’omelia ha chiesto una politica di asilo per i rifugiati che si basi sui diritti umani. Per i cristiani “è il Vangelo a dare i principi, che non possono essere elusi”: l’Europa non dovrebbe essere una fortezza, restando inerte davanti a migliaia di persone che soffrono lungo i confini o annegano. “Nessuno può essere respinto e rimandato verso la guerra e le persecuzioni”, ha detto Marx. Ogni rifugiato ha diritto a una procedura di asilo equa e a un trattamento umano. “Per il cristiano, tutto riguarda l’annuncio della misericordia onnicomprensiva di Dio – ha detto il cardinale –. Noi dobbiamo importare nella società l’intera forza del Vangelo”. Il cardinale ha ringraziato la diocesi di Dresden-Meissen e il Comitato centrale dei cattolici tedeschi (ZdK) per i giorni del Katholikentag. La manifestazione è stata un successo, con 34mila partecipanti stabili e 6mila visitatori al giorno. Riferendosi alla bassa percentuale di cattolici a Lipsia (solo il 4 per cento della popolazione), il presidente del ZdK, Thomas Sternberg, ha ringraziato gli abitanti e in particolare i cristiani in Germania Est per la loro ospitalità: “Grazie per la vostra testimonianza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa