Educazione alla pace: in Friuli Venezia Giulia si conclude domani programma di formazione per 195 insegnanti

“Insegnare la pace vuol dire formare cittadini responsabili”: si conclude domani 31 maggio 2016 a Udine il programma di formazione degli insegnanti del Friuli Venezia Giulia dedicato all’educazione alla pace. In cinque mesi, 195 docenti di 81 scuole presenti in 46 città hanno dato vita ad un originale percorso di formazione e di ricerca ispirato dall’idea che se vogliamo vivere in pace dobbiamo educarci alla pace. Non la retorica della pace ma il bisogno di pace, il diritto alla pace, l’obiettivo concreto della pace che si va facendo sempre più urgente. In un mondo attraversato da conflitti, crudeltà, aggressività, divisioni, crisi e incertezze, la scuola devediventare il luogo dove si insegna, si studia e si impara la pace, dove si vive e si cresce in pace nel riconoscimento e nel rispetto dei diritti umani. Il programma, intitolato “La pace si insegna e si impara”, è stato fortemente voluto dall’assessorato all’Istruzione della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e dall’ufficio scolastico regionale per il Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con il Coordinamento nazionale e regionale degli enti locali per la pace e i Diritti umani e la Tavola della pace. A partire dalle 9.30, presso il salone del Parlamento del castello di Udine, insegnanti, dirigenti scolastici e amministratori locali tracceranno un bilancio di questo percorso e presenteranno i nuovi impegni per il prossimo anno scolastico.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa