Scuola: Roma, domani alla Camera dei deputati convegno sulla libertà di educazione nel mondo

Il sostegno e la promozione per la scuola statale e non statale, “individuando un ‘progetto di scuola’ che porti benefici e vantaggi a tutto il sistema scolastico italiano e quindi a tutte le famiglie”; “il primato educativo della famiglia, eliminando quanto nella scuola non ha nulla a che fare con l’educazione”; la responsabilità di “assumere i problemi della comunità e viverli come vocazione, come impegno urgente ed irrinunciabile, a servizio della persona, della famiglia e della società”. Sono i tre punti chiave, “fondamentali e irrinunciabili”, del contributo che le associazioni della scuola cattolica porteranno domani, per voce di Roberto Gontero, presidente dell’Associazione genitori scuole cattoliche (Agesc), al convegno “La libertà di educazione nel mondo. Rapporto globale 2015/16 della Fondazione Novae Terrae e Oidel” in programma alla Camera dei deputati. Nel Rapporto, diffuso lo scorso gennaio, sono quattro gli indici considerati: le disposizioni costituzionali e legislative riguardanti la libertà di scelta educativa dai genitori nei confronti dei figli, compreso l’homeschooling; il sostegno pubblico alla libertà educativa (voucher per famiglie, sostegno diretto alle scuole, stipendi degli insegnanti, costi per infrastrutture ed edifici ecc.); il tasso di iscrizione netto alla scuola primaria; la percentuale di alunni iscritti alle scuole paritarie. Dal Rapporto emerge che sui 136 Paesi analizzati l’Italia si pone al 47° posto, mentre tra i primi cinque figurano Irlanda, Olanda e Belgio. Le associazioni, che rappresentano più di 13mila scuole paritarie e 1 milione di famiglie, chiedono al governo, si legge in un comunicato , “un atto di coerenza politica, realizzata nell’applicazione e nel rispetto della gerarchia dei valori: persona, famiglia, scuola, Stato”. L’evento è organizzato in collaborazione con Agesc, Cdo educative, Confap, Fidae e Fism. A presentare il Rapporto Alfred Fernandez e Luca Volontè.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy