Azione Cattolica: Truffelli, “come i Lego, diversi, colorati, con la capacità di unirsi per costruire qualcosa di grande”

“Mi piacerebbe che ognuno dei nostri aderenti fosse contento di pensare a se stesso e alla propria associazione parrocchiale e diocesana come a un gioco che è stato compagno di infanzia per tanti di noi, il Lego: un insieme di tanti pezzi diversi tra loro, per colore, dimensione, utilità, ma tutti accomunati dalla capacità di collegarsi tra di loro, di connettersi per dare vita a qualcosa di più grande, di più bello. Vorrei che da questo convegno delle presidenze vi portaste via, insieme a tante parole, suoni, preghiere, incontri, anche questa immagine, dell’associazione come una piccola grande scatola di Lego, dalle potenzialità immense”. Il presidente nazionale dell’Azione Cattolica, Matteo Truffelli, ha concluso così il suo intervento al Convegno delle presidenze diocesane di Ac, tenutosi a Roma dal 29 aprile al 1° maggio, sul tema “Il tutto abbraccia la parte. L’Azione Cattolica italiana nel cammino della Chiesa”. Tre giorni di lavori per approfondire l’Evangelii gaudium: il testo di Papa Francesco sta facendo da guida all’associazione laicale che intende farsi carico del mandato del Papa al Convegno ecclesiale di Firenze. E proprio all’Ac il Papa ha inviato un “regalo” speciale: durante il convegno è giunta la notizia che nell’aprile 2017 Bergoglio riceverà due volte l’Azione Cattolica: giovedi 27, durante un Congresso dedicato alla ministerialità dell’Ac nell’Aula del Sinodo, e la mattina di sabato 29 aprile, durante un grande incontro in piazza San Pietro con i soci dell’Ac italiana e di altri Paesi del mondo, in occasione dell’Assemblea nazionale dell’associazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy