Elezioni amministrative: parroci Porto Empedocle, “diffidare da chi promette posti di lavoro”

“Ci sentiamo in dovere di incoraggiare la nostra gente a diffidare senza esitazione di coloro che, senza nessuno scrupolo di coscienza, promettono ‘posti di lavoro’, approfittando impunemente del bisogno delle famiglie”. È l’appello espresso dai parroci di Porto Empedocle (Ag) in una lettera scritta ai concittadini in occasione delle prossime elezioni amministrative. I sacerdoti invitano la cittadinanza a “scegliere e discernere con coscienza i rappresentanti che saranno chiamati al rilancio della città”, convinti che certe promesse “sono vane e il recente passato dimostra la fondatezza della nostra convinzione”. Di fronte a “una continua e drammatica crescita del numero delle famiglie in difficoltà” e al “progressivo e inesorabile impoverimento materiale e spirituale della nostra città”, i sacerdoti empedoclini osservano che “la crisi e, purtroppo, anche il latitare delle istituzioni hanno messo in ginocchio troppi uomini e troppe donne della nostra cittadina”. Per questo, affermando “di non aver alcun candidato che possa vantare la nostra ufficiale investitura”, i parroci di Porto Empedocle auspicano che “si vada al voto mirando al bene comune, nella speranza che il futuro sindaco, chiunque esso sia, e il futuro Consiglio comunale sappiano distinguersi per trasparenza, onestà e disponibilità verso i più deboli”. “Questa nostra e amata città di Porto Empedocle conoscerà tempi migliori, ma – concludono i sacerdoti – questi si allontaneranno ancora se non si promuoverà con fermezza e con coraggio un deciso slancio verso il cambiamento e la rigenerazione morale e spirituale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy