Solidarietà: Roma, sabato 21 maggio concerto polifonico per combattere la distrofia

Sarà la basilica di San Giuseppe al Trionfale di Roma a ospitare sabato 21 maggio “Salve Regina: concerto per la Beata Vergine dalle Cantigas al Gospel”, una serata di musica polifonica organizzata dall’associazione culturale “Sacrum et Profanum” a favore di “Parent Project onlus”, associazione di genitori di bambini e ragazzi con la distrofia muscolare di Duchenne e Becker. Questa malattia, al momento senza cura, “è la forma più grave delle distrofie muscolari e – si legge in una nota – colpisce 1 su 3.500 neonati maschi”. L’evento, che prenderà il via alle 20, vedrà la partecipazione del coro “Sacrum et Profanum”, diretto dal maestro Alessandra Corso, che “proporrà al pubblico una selezione di brani di argomento mariano che attraversano epoche e generi musicali diversi, dal Medioevo al Gospel”. Al concerto interverranno anche il soprano Marina Madeddu e il tenore Edoardo Boccoli. Ad accompagnare gli artisti saranno il flauto suonato dallo stesso Boccoli, le percussioni a cura del maestro Donato Santorsa e il pianoforte suonato dal maestro Elena Cortese. “I fondi raccolti – precisano gli organizzatori – verranno devoluti, tramite Parent Project, al progetto di ricerca ‘Gestione cardiaca nella Dmd’ dell’Istituto di Cardiologia dell’Università del Sacro Cuore di Roma – Policlinico Agostino Gemelli”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy