Papa Francesco: Oldani (poeta), “è un fruitore creativo della similitudine rovesciata”

“Papa Francesco, sorprendentemente, è un fruitore creativo della similitudine rovesciata. Ad esempio, quando dice che ‘la Chiesa dev’essere come un ospedale da campo’ o che ‘il nostro cuore è come un mercatino’ o ancora che ‘senza Gesù siamo come dei telefonini senza campo’ fa un confronto con gli oggetti. Questa sua capacità – che gli viene anche dalla provenienza e da una situazione dove la gente è davvero accatastata più che noi – gli ha dato una grande creatività”. Lo ha affermato ieri sera il poeta Guido Oldani durante l’incontro “Il tempo più dello spazio – La nuova visione del linguaggio di Papa Francesco” ospitato al Salone del Libro di Torino. Per Oldani, “il confronto con gli oggetti, che apparentemente potrebbe sembrare impoverisca, al contrario genera una forte capacità creativa che consente di comunicare con chiunque”, anche perché, ha concluso “quello della similitudine è un linguaggio molto semplice”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy