Gmg Cracovia: mons. Rys (ausiliare), “città in preghiera per l’arrivo del Papa e dei giovani”

“Preghiere e ritiri spirituali: così la comunità ecclesiale di Cracovia si sta preparando ad accogliere Papa Francesco e i due milioni di giovani che parteciperanno alla prossima Giornata mondiale della gioventù” (26-31 luglio). A raccontarlo al Sir il vescovo ausiliare della città polacca, monsignor Gregorz Rys, parlando a margine del seminario sulla Gmg che si chiude oggi a Cracovia per iniziativa del Ccee, cui partecipano oltre 50 tra giornalisti e delegati delle Conferenze episcopali di molti Paesi europei. Ogni mese oltre duemila persone si ritrovano nel santuario della Divina Misericordia di suor Faustina per riflettere sul tema della misericordia. “Abbiamo voluto chiamare significativamente questa serie di ritiri. Per noi e per tutto il mondo è nostro intento mostrare il modo pratico, quotidiano, con cui vivere la misericordia, attraverso l’esempio dei santi e le opere di misericordia spirituali e corporali. Siamo consapevoli delle difficoltà che attendono la nostra città quando arriveranno centinaia di migliaia di pellegrini”, dice il vescovo, ma “il popolo polacco è molto generoso e accogliente e quindi sapr ospitare i giovani in arrivo. Sarà un’invasione pacifica e anche una bella prova di fede per tutta la nostra Chiesa. L’arrivo del Papa sarà per Cracovia anche l’occasione di mostrare le sue bellezze storiche, i suoi monumenti, le sue tradizioni che si riverberano nella nostra fede. A Cracovia non c’è solo la birra”, conclude monsignor Rys sorridendo.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy