Famiglia: De Palo (Forum),  “bloccati per mesi su una serie di temi che non sono priorità del Paese”

“Ancora non festeggiamo. Vorremmo festeggiare e per questo siamo qui a chiedere al Governo un fisco più equo per le famiglie”. Lo ha detto Gianluigi De Palo, presidente del Forum delle associazioni familiari che oggi a Roma ha promosso un incontro dal titolo “Famiglia, la vera impresa in Italia”, alla vigilia della Giornata internazionale della famiglia. “Dico che non festeggiamo – spiega De Palo – perché purtroppo in questi mesi siamo stati bloccati su una serie di temi che non hanno a che fare con le vere priorità del Paese. Si tratta quindi di scegliere se essere curatori fallimentari di questo Paese oppure investire realmente sulla famiglia e rimettere in moto un meccanismo. I giovani e le famiglie vogliono fare figli e restare in Italia a realizzare i loro sogni. Oggi è impossibile e, quindi, c’è una fuga che mostra la sofferenza di un Paese”.

Il Fattore famiglia è la proposta che il Forum presenta ai governi da tanti anni. De Paolo spiega: “Il Social Act contiene interventi del Governo nei confronti delle famiglie in difficoltà, mentre noi chiediamo che le famiglie non vadano in difficoltà altrimenti produrremo sempre costi: quindi il ‘Fattore famiglia’ e la richiesta di un fisco più equo, che il Forum delle associazioni familiari fa da anni, servono proprio a evitare questo tipo di problemi”. “È giusto – chiede De Palo – che un padre con tre figli paghi le stesse tasse di un single oppure le tasse devono essere calibrate in base al numero dei componenti familiari? Si tratta, dunque, di riunire tutta una serie di politiche spot e detrazioni in un Testo unico della famiglia, partendo dalla rivoluzione di un fisco più equo e dal Fattore famiglia: a regime costa 14 miliardi di euro ma rimodulando il bonus degli 80 euro, in funzione dei figli e non del contratto di lavoro, ci sarebbero già 10 miliardi a disposizione e quindi in due anni si potrebbe fare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy