Cina: sì a XIII piano militare

(DIRE-SIR) – La Cina punta a rendere più efficiente la propria macchina bellica. Lo ha stabilito ieri Pechino, emanando il 13° piano quinquennale per lo sviluppo militare, che punta a raggiungere questo obiettivo entro il 2020. Il principale settore da riformare è quello dell’informatica e dell’alta tecnologia applicata alle operazioni militari. Come riferiscono fonti di stampa internazionali, il primo aspetto da rafforzare secondo la Commissione militare centrale (Cmc) è quello del reperimento, dell’analisi e quindi dell’elaborazione di dati e informazioni attraverso l’Ict (Information and computer tecnology). Questo renderà l’Esercito di liberazione popolare della Cina (Pla) una potenza di tutto rispetto a livello globale. Oltre al focus sull’Ict, il piano mira a rivedere e ottimizzare anche altri settori: quello degli armamenti, della logistica, della formazione e dell’addestramento del personale, e infine la cooperazione internazionale sotto il profilo militare. La riforma dell’apparato militare cinese è iniziata già nei mesi scorsi, con una consistente revisione della struttura organizzativa interna, dei quadri e delle sedi di comando.

(www.dire.it)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy