Amoris Laetitia: Gigli (MpV), “una grande sinfonia dell’amore cristiano”

“Una grande sinfonia dell’amore cristiano e, insieme, la serena consapevolezza che la risposta alle sfide del nostro tempo e al degrado della famiglia non può essere vinta ‘solamente insistendo su questioni dottrinali, bioetiche e morali'”, così Gian Luigi Gigli, presidente del Movimento per la vita italiano in una nota diffusa oggi. “Nell’esortazione apostolica Amoris Laetitia – spiega Gigli – sono presenti tutti i temi sui quali il Movimento per la vita è maggiormente impegnato. Il valore inestimabile di ogni vita umana e l’inalienabilità del diritto alla vita fanno si che ‘in nessun modo è possibile presentare come un diritto sul proprio corpo la possibilità di prendere decisioni nei confronti di tale vita, che è un fine in sé stessa e che non può mai essere oggetto di dominio da parte di un altro essere umano’. Papa Francesco, prosegue il presidente Mpv, “a nome di tutta la Chiesa, rigetta gli interventi coercitivi degli stati e delle organizzazioni internazionali a favore di contraccezione, sterilizzazione o addirittura aborto. Il Papa denuncia che tali misure, ‘inaccettabili anche in luoghi con alto tasso di natalità’ sono contraddittoriamente incoraggiate anche in paesi con tassi di natalità molto bassi. A coloro che operano nelle strutture sanitarie, il papa rammenta ‘l’obbligo morale dell’obiezione di coscienza’ “.  “A questo grandioso progetto pastorale per rendere la Chiesa più capace di rispondere alle minacce e alle sfide del nostro tempo – conclude Gian Luigi Gigli -, il Movimento per la vita italiano non farà mancare né il suo impegno culturale, né la sua opera di ‘ospedale da campo’ accanto a tutte le condizioni del nostro tempo la cui vita è a rischio, dal bambino non ancora nato all’anziano, al morente”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy