Giornali Fisc: Rini (La Vita Cattolica), “fare il prete è una bellissima cosa”

“Fare il prete è una bellissima cosa. È impegnativo, ma è una cosa meravigliosa e non mi sono mai pentito un minuto”. Lo ha rivelato, in un’intervista per “Incontri di…vini” – il racconto del vero “Incontro Divino” – di Crhome.tv, don Vincenzo Rini, direttore del settimanale diocesano cremonese “La Vita Cattolica”.

“Sono proprio contento di aver fatto il prete”, ha aggiunto don Rini, convinto della scelta fatta “anche quando si è un po’ giù di morale”. “Ci sono anche dei preti che non si comportano bene e danno il cattivo esempio”, ha riconosciuto Rini, per il quale “secondo l’antico proverbio ‘fa più rumore una pianta che cade che una foresta che cresce’, la gente bada più al prete che fa scandalo. E questa è una cosa che dispiace molto”. “Noi – ha proseguito parlando dei sacerdoti – abbiamo una responsabilità grossa, perché il nostro esempio aiuta la gente a guardare benevolmente alla Chiesa e alla comunità cristiana o a non farlo”. Alla domanda su quale fosse stata la persona che gli ha cambiato la vita, don Rini ha ricordato “don Giuseppe Cacciami, fondatore della Federazione italiana dei settimanali cattolici”. “Un prete eccezionale – ha affermato – che mi ha dato la gioia di questo lavoro che io, inizialmente, non amavo un granché. Un lavoro fatto non da giornalista ma da prete, proprio per annunciare il Vangelo attraverso i giornali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy