Veglia della Divina Misericordia: si prega anche per “bambini feriti e violati”

Ci sono anche i “bambini feriti e violati” nelle intenzioni di preghiera che, alternati ai brani biblici e magisteriali, ai canti e ai momenti di meditazione hanno scandito la Veglia di preghiera per la Divina Misericordia, presieduta dal Papa questa sera in piazza san Pietro. Le 20mila persone presenti per partecipare al Giubileo di coloro che aderiscono alla spiritualità della misericordia, insieme a Francesco, hanno invocato la misericordia del Signore “nella vita delle famiglie nate dal matrimonio, nell’alleanza d’amore tra i coniugi, nel cuore dei bambini feriti e violati, nelle attese dei giovani, dell’abbandono confidente degli anziani”. Non sono mancati, inoltre, nelle intenzioni di preghiera “i cristiani perseguitati, i peccatori, gli increduli, i violenti, i seminatori d’odio, quanti opprimono la dignità dell’uomo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy