Papa Francesco: a Veglia misericordia, “una fede che non è capace di mettere le mani nelle piaghe del Signore non è fede”

“Una fede che non è capace di mettere le mani nelle piaghe del Signore non è fede”. Lo ha detto il Papa, che ha terminato a braccio l’omelia della Veglia della Divina Misericordia, presieduta questa sera in piazza san Pietro. “Una fede che non è capace di essere misericordia – ha proseguito – non è fede, è idea, è ideologia. La nostra fede è incarnata in un Dio che si è fatto carne, che si è fatto piaghe, che si è piagato per noi. Se vogliamo credere sul serio dobbiamo avvicinarci e carezzare la piaga, abbassare la testa e lasciare che gli altri carezzino le nostre piaghe”. “Tenerezza è una parola quasi dimenticata, tutti ne abbiamo bisogno”, l’altra denuncia di Francesco, che ha poi esclamato: “Quanto dolore nel cuore sento quando ascolto dire: ma questa gente, questi poveracci, buttiamoli fuori, lasciamoli dormire sulle strade. Questo è da Gesù?”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy