Diocesi: mons. Leuzzi (ausiliare Roma) a universitari, “impariamo a essere discreti, non invadenti, non autoreferenziali”

“La Pasqua è la festa della presenza discreta di Dio nella storia perché l’uomo possa essere protagonista”. È quanto scrive monsignor Lorenzo Leuzzi, vescovo ausiliare di Roma e delegato per la pastorale universitaria diocesana, nella lettera mensile agli studenti delle università romane. Commentando il brano evangelico dei discepoli di Emmaus, mons. Leuzzi evidenzia che Gesù “facendosi loro compagno di strada li costringe ad esporre ciò che sapevano, ma questi erano incerti, perplessi”. Anche noi siamo “incerti e perplessi. È il cammino ordinario della vita dell’uomo, della vita di ciascuno di noi”. “Non dobbiamo spaventarci. Lui è accanto a noi quando Gli esponiamo con sincerità la nostra vita, le nostre esperienze, le nostre scelte, i nostri progetti”, aggiunge il vescovo, per il quale “siamo stolti perché pensiamo di essere capaci di decifrare da soli ciò che viviamo, di classificarlo, di organizzarlo, Kant addirittura avrebbe voluto strutturarlo”. “Siamo davvero lenti di cuore – ammonisce – perché l’amore ci spaventa quando è davvero gratuito”. Un altro aspetto sottolineato dal vescovo è che Gesù “con discrezione cammina a fianco di ciascuno di noi”. “Gli uomini che non sono discreti – osserva – non sanno camminare con gli altri. La società contemporanea antepone la visibilità al nascondimento. Se non sei visibile non esisti”. “È la grande illusione dell’uomo contemporaneo”, commenta mons. Luezzi, per il quale “chi investe tutto nei segni rischia di non camminare con il Risorto”. Se “vuoi incontrare il Risorto e camminare con Lui – prosegue – allora impara ad essere discreto, non invadente, non autoreferenziale”. Questa, aggiunge, “è un grande insegnamento per tutta la Chiesa e per tutta l’umanità, soprattutto per le istituzioni che devono svolgere un ruolo di servizio per la comunità”. Mons. Leuzzi conclude ricordando che il prossimo 30 aprile, a partire dalle 8.15, si svolgerà il Forum degli studenti universitari nell’aula magna della Sapienza Università di Roma. Tema dell’incontro sarà “Conoscenza e misericordia. Progetti di cultura in università”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy