Robert Schuman: Jost (vice postulatore causa beatificazione), “la misericordia è un atto politico”

“La misericordia è un atto politico”. Padre Joseph Jost, vice postulatore della causa di beatificazione, ha citato le parole del patriarca latino di Gerusalemme, Fouad Toual, per attualizzare la figura di Robert Schuman, uno dei padri dell’Europa. Intervenendo al Congresso europeo della misericordia, che si è aperto oggi a Roma nella basilica di Sant’Andrea della Valle, Jost ha definito Schuman “un realista mistico, un uomo delle frontiere, che ha imparato dalle lezioni della storia a diffidare delle improvvisazioni pratiche e dei progetti troppo ambiziosi. Sapeva che l’Europa non si sarebbe fatta in un solo giorno”. La misericordia “non è indice di debolezza, ma di forza”, ha proseguito il relatore citando padre Cantalamessa, secondo il quale “il concetto più rivoluzionario e più politico che si possa immaginare è proprio la misericordia, che non è un succedaneo della giustizia”. Alla fine, una citazione di Schuman che suona attuale: “Ho la ferma fiducia che l’unificazione dell’Europa non potrà più essere fermata, nonostante i dubbi e le ostilità che potranno impedire il suo progresso”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy