Riforma terzo settore: Forum, nuova normativa “risponde a molte delle istanze che abbiamo sollevato”

“Salutiamo con soddisfazione l’approvazione da parte del Senato del Ddl di riforma del terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale”. Il Forum del terzo settore reagisce positivamente al via libera, giunto ieri, del Senato alla legge di riforma dell’economia solidaristica e dell’impresa sociale. La riforma “risponde a molte delle istanze che abbiamo sollevato: la definizione di finalità e oggetto di ente di terzo settore e la questione della revisione fiscale, il riordino in materia di servizio civile nazionale con il riconoscimento della difesa non armata della patria e l’allargamento agli stranieri con regolare permesso di soggiorno”. “Molto buono l’articolo cui infine si è giunti sull’impresa sociale e il complesso lavoro di sistematizzazione e riordino di tutto il quadro normativo che ha caratterizzato per trent’anni il nostro mondo”. Poco oltre si legge: “In un testo complessivamente positivo, certamente rimangono alcune zone d’ombra e qualche dubbio, che però confidiamo di fugare durante la fase di redazione – auspicando tempi rapidi per il nuovo passaggio del Ddl alla Camera dei deputati – dei decreti legislativi, momento decisivo per delineare lo schema normativo effettivo in cui gli enti di terzo settore dovranno operare, e nel cui iter chiediamo, come rappresentanti dei destinatari delle norme, di poter essere ancora coinvolti e ascoltati”. Il Forum, “come sempre in questi due lunghi e tormentati anni di gestazione della riforma è pronto a fare la sua parte, con serietà e responsabilità, nell’interesse di tutto il terzo settore italiano”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy