Cardinale Braz de Aviz: su Francescani dell’Immacolata, “abbiamo fiducia che qualcosa si muova” ma “Stefano Manelli non potrà più restare”

“Stiamo lavorando con tenacia, perché i disguidi sono seri. Il terribile voto nel sangue è stato sciolto da Papa Francesco. Stefano Manelli è stato allontanato. La questione economica è in mano alla magistratura italiana. La formazione è stata affidata alle Università Pontificie e ai centri riconosciuti. Ci sono tre commissari che stanno guidando l’Istituto in un percorso di normalizzazione. Ciò avverrà soltanto se ci sarà un cambiamento: non tutti, però, sono d’accordo”. Lo afferma il cardinale João Braz de Aviz, prefetto della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica, riguardo il commissariamento dei Francescani dell’Immacolata. “Abbiamo fiducia che qualcosa si muova”, aggiunge: “Quel che è sicuro, è che Stefano Manelli non potrà più restare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy