Agricoltura: seminario Icra-Eza, lotta alla povertà e diritto all’alimentazione

“Strategia Europa 2020: il ruolo del dialogo sociale per una agricoltura sostenibile e la crescita dell’occupazione”, è il filo conduttore della tre giorni (8 – 11 dicembre) del seminario europeo di studi, organizzato dall’Icra (International catholic rural association) e dall’Eza a Santa Marinella (Rm). I lavori presieduti da James Ennis e moderati da Vincenzo Conso, rispettivamente presidente e segretario generale dell’Icra – si legge in una nota -, hanno fatto registrare la presenza dei rappresentanti dell’Asia, della Francia, della Romania, della Grecia, del Belgio, dell’Ungheria, dell’Italia, del Nord America, dell’America Latina e dell’Africa. I temi dibattuti si sono incentrati sul diritto all’alimentazione, nella lotta alla povertà, l’emancipazione del cooperativismo agricolo, la digitalizzazione delle piccole aziende agricole, l’eco-sostenibilità dell’agricoltura con particolare attenzione al mercato delle aree rurali meno sviluppate. Il confronto ha avuto un continuo riferimento all’Enciclica Laudato si’ di Papa Francesco, “che rappresenta una grande sfida culturale per l’Icra e per l’intera umanità”. “L’Icra non ha soluzioni politiche – ha evidenziato Vincenzo Conso -, ma ripropone con chiarezza, valori fondamentali dell’esistenza umana che la Dottrina Sociale ha sempre proposto”. “L’Icra – ha proseguito Conso – pone le basi per continuare a creare una rete con tutte le organizzazioni per un’interlocuzione con la politica e le istituzioni per rafforzare le istanze e le richieste del mondo agricolo rurale. Così come occorre dare un nuovo slancio al dialogo sociale, in particolare nella nuova struttura di governance economica, come condizione preliminare per il funzionamento dell’economia sociale, anche perché le sfide della globalizzazione non consentono di fare scelte di vertice senza il coinvolgimento delle popolazioni e dei lavoratori. Raccogliendo il monito della Laudato sì’, che impegna il mondo agricolo rurale in una nuova spiritualità in stretta connessione all’ambiente, nella costruzione casa comune”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy