Solidarietà: questa sera lotteria benefica a favore di “Angelo Azzurro” per i bambini con disturbi dell’apprendimento

Sarà Paola Barale la madrina della serata benefica con lotteria a favore della onlus “Angelo Azzurro”, che si terrà questa sera, martedì 6 dicembre a Roma alle ore 19,30, presso lo Spazio Hdrà in piazza San Lorenzo in Lucina, 4.  Ne dà notizia una nota stampa. Da tre anni – si legge – l’associazione Angelo Azzurro, con il fondamentale supporto della Nando and Elsa Peretti Foundation, ha avviato il progetto AbilMente, dedicato ai bambini che presentano disturbi specifici dell’apprendimento, del linguaggio e della coordinazione motoria e alle loro famiglie. Dati recenti indicano che nella popolazione scolastica italiana una percentuale compresa tra il 5% e il 10% presenta disturbi specifici dell’apprendimento (Dsa), espressione con cui si fa riferimento ad un insieme di disturbi nella comprensione e nell’uso del linguaggio, parlato e scritto, che si manifestano con una limitazione delle capacità di ascoltare, parlare, leggere, scrivere, ragionare e fare calcoli. Un ambito in cui le liste d’attesa del Ssn sono lunghissime: l’associazione assiste gratuitamente i bambini in condizioni di disagio sociale, consentendo alle famiglie di intervenire in maniera tempestiva. “L’obiettivo che vogliamo raggiungere con la serata e la vendita dei biglietti della lotteria – spiega Stefania Calapai, presidente di Angelo Azzurro – è quello di raccogliere i fondi necessari per garantire le terapie per i bambini con disturbi specifici dell’apprendimento, le cui famiglie non hanno le risorse per ricorrere all’assistenza privata”.
I Dsa sono congeniti e permangono per tutta la vita; nonostante questo, le persone che ne soffrono, se istruite a seguire modalità alternative d’apprendimento, possono comunque acquisire buone abilità anche nelle aree critiche della lettura, scrittura e del calcolo. I risultati migliori si ottengono quando il trattamento inizia precocemente. “Anche quest’anno saremo al fianco di Angelo Azzurro onlus e sosterremo il progetto AbilMente – dichiara Antonella Dentamaro, vice direttore della Nando and Elsa Peretti Foundation -. Siamo convinti della necessità e dell’efficacia del progetto di Angelo Azzurro, che ha come obiettivo quello di trattare i bambini affetti da Dsa in maniera tempestiva, permettendo di ridurre così il disagio di tipo affettivo e sociale che deriva da questa condizione e prevenire l’insorgenza di disturbi comportamentali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa