Solidarietà: Martinez (RnS), “vivere in un altro modo il Natale a servizio degli ultimi”

“Questo progetto all’indomani della fine del Giubileo straordinario ha questo significato: che le porte del nostro cuore siano aperte”. Lo ha detto Salvatore Martinez, presidente nazionale Rinnovamento nello Spirito Santo e della Fondazione Alleanza del RnS Onlus, alla conferenza di presentazione dell’iniziativa “L’ALTrA cucina… per un pranzo d’amore” che prevede la preparazione del pranzo di Natale in alcune carceri italiane da parte di cuochi famosi. “Altrimenti – ha continuato Martinez – rischiamo che il male entri nel nostro cuore come ha ricordato Papa Francesco al termine del Giubileo della Misericordia. Dobbiamo fare in modo che l’individualismo lasci i nostri cuori, quello che vogliamo fare è che si crei una cultura della misericordia. L’osservanza della legge in uno stato di diritto è determinante ma il rispetto della dignità umana e la pietà non deve sottostare alla giustizia. La misericordia significa questo: dare a chi ha peccato la possibilità di redimersi e conservare la dignità della persona aldilà del gesto compiuto. Anche l’edizione di quest’anno – ha sottolineato – rappresenta una grande catena di solidarietà perché per esempio non sapete che difficoltà stiamo attraversando nel reperire la spesa per i menu che gli chef ci hanno proposto. Comunque gli sforzi servono a vivere in un altro modo il Natale a servizio degli ultimi. La parola che troviamo anche nel Vangelo è liberazione non libertà, perché possiamo fare tutti i provvedimenti sfolla-carceri ma l’esperienza ci dice che finché i processi non saranno misericordiosi l’uomo in carcere ci tornerà. Costruire la pace significa fare questo. Con questa iniziativa vogliamo accendere un riflettore su queste realtà”. “Purtroppo – ha concluso – il carcere minorile di Casal del Marmo viene meno all’elenco perché recentemente si è tolta la vita una guardia penitenziaria”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy