Natale 2016: mons. Oliverio (Lungro), “esprimere la nostra compassione ai bisognosi e sofferenti”

“Diventando uomo il Figlio di Dio ci insegna che non ci devono più essere estranei e nemici, perché tutti sono fratelli. Facendo tutti gli uomini fratelli li ha fatti fratelli tra loro”. A scriverlo è l’Eparca di Lungro, monsignor Donato Oliverio, nel messaggio alla diocesi in occasione del Natale. Per il presule oggi più che mai, “non basta celebrare questo evento nelle comodità delle nostre case ma bisogna esprimere la nostra compassione a tante persone prive di affetto, che sono più bisognosi, più sofferenti e se ci sarà possibile, dare ad esse un po’ di comprensione, un po’ di attenzione fattiva, un po’ di amore, allora il nostro sarà un Natale più vero”. Solo così – scrive mons. Oliverio – le “nostre vite potranno diventare dei presepi viventi che accolgono il Bambino Gesù e dei simboli di speranza per una nuova società che tutti sognano di costruire”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy