Diocesi: Nocera Inferiore-Sarno, il cd “In canto” per raccogliere fondi per la Terapia intensiva neonatale dell’ospedale “Umberto I”

Musica per il cuore e soprattutto con il cuore. “In canto”, la compilation prodotta dalla diocesi di Nocera Inferiore-Sarno per Natale, è questo e molto altro ancora. Il cd è in distribuzione nelle parrocchie e in alcune attività commerciali partner dell’iniziativa. Il lavoro, coordinato dall’Ufficio diocesano comunicazioni sociali, è frutto di un’idea del vescovo, monsignor Giuseppe Giudice. A cantare sono sacerdoti e laici della diocesi, cimentatisi nell’interpretazione di brani del repertorio pop nazionale e internazionale. Di pari passo si è pensata la realtà da sostenere con i proventi della distribuzione: sarà la Terapia intensiva neonatale dell’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore. Con i fondi raccolti anche durante uno spettacolo in programma il 4 gennaio al Teatro Diana di Nocera Inferiore sarà acquistata una tecnologica e ultra moderna lampada per la fototerapia a corpo.
Sono quattordici le tracce incise nell’album, grazie al lavoro di Antonio Iuliano e Bruno Falanga. Ci sono tredici canzoni e la poesia “In canto”. Fra Francesco Maria Rea ha cantato “Notturno”, don Antonio Mancuso “Fiore di maggio”, don Giuseppe Pironti “Scrivimi”. Nel cd c’è anche “Mentre tutto scorre” cantata da don Carmine Vitolo, “Mediterraneo” intonata da don Carmine Cialdini, “Cercami” cantata da mons. Domenico Cinque, “Uno su mille” interpretata da fra Michele Floriano e “Questo piccolo grande amore” incisa da don Alessandro Cirillo. Non sono mancati due pezzi in inglese: “If ain’t got you” cantata da don Alfonso Giordano e “Stay with me” interpretata da Piera Angela Cascone. Altri tre laici hanno prestato la loro voce all’iniziativa benefica. Alma Ciancone ha cantato “L’amore della mia vita”, mentre Angelo Santitoro e Salvatore D’Angelo si sono cimentati in duetto con “Meraviglioso”. A chiudere il lavoro, la versione registrata in studio e dal vivo di Adeste fideles. Il tipico canto natalizio è interpretato da fra Francesco Maria Rea, con il supporto di Pietro Russo, Alfonso Dolgetta e degli altri “cantanti” coinvolti nel progetto benefico. La chicca finale è la poesia “In Canto”, scritta e recitata dal vescovo, sul tema musicale Valery composto da Bruno Falanga.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori