Terremoto: Acquasanta Terme, inaugurata ieri la nuova scuola antisismica alla presenza del ministro Giannini

A tre mesi dal sisma che ha colpito la zona, i ragazzi di Acquasanta Terme (Ascoli Piceno) lasciano le tende in cui hanno iniziato l’anno scolastico e si trasferiscono nella nuova struttura definitiva.  La nuova scuola materna e primaria è stata resa possibile grazie all’intervento di Ubi Banca, della Confederazione delle Misericordie d’Italia e di Subissati srl, e con l’Esercito, che si è occupato delle opere di urbanizzazione. Il tutto è avvenuto in coordinamento con il Comune e con il ministero dell’Istruzione. All’inaugurazione, ieri, hanno partecipato, fra gli altri, il vescovo di Ascoli Piceno monsignor Giovanni d’Ercole; il sindaco di Acquasanta Terme Sante Stangoni; il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini; il presidente del Consiglio di gestione di Ubi Banca Letizia Moratti; l’amministratore della Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia Maria Pia Bertolucci; alcuni rappresentanti della Protezione civile. “Ubi Banca – spiega un comunicato – si è fatta carico delle spese di ricostruzione devolvendo, sotto forma di liberalità, l’importo richiesto alla Confederazione che ha fra i suoi ambiti di intervento anche quello di sostegno alla Protezione civile”. Per favorire il coinvolgimento della sua clientela e non, il 15 novembre scorso l’istituto bancario  ha emesso anche un social bond dedicato per un controvalore totale di 40 milioni di euro. Il collocamento terminerà il prossimo 7 dicembre e Ubi Banca devolverà a titolo di liberalità lo 0,5% dell’importo nominale sottoscritto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori