Papa Francesco: “Misericordia et misera”, il cammino dei “Missionari della misericordia” continua

Nella lettera apostolica “Misericordia et Misera”, il Papa cita il servizio dei 1.142 “Missionari della Misericordia”, inviati da lui in tutto il mondo in occasione del Giubileo, la cui azione pastorale “ha voluto rendere evidente che Dio non pone alcun confine per quanti lo cercano con cuore pentito, perché a tutti va incontro come un Padre”. “Questo ministero straordinario non si conclude con la chiusura della Porta Santa”, annuncia il Papa ringraziandoli per il loro servizio e rivelando il desiderio che “permanga ancora, fino a nuova disposizione, come segno concreto che la grazia del Giubileo continua ad essere, nelle varie parti del mondo, viva ed efficace”. “Sarà cura del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione seguire in questo periodo i Missionari della Misericordia, come espressione diretta della mia sollecitudine e vicinanza e trovare le forme più coerenti per l’esercizio di questo prezioso ministero”, le indicazioni di Francesco.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy