Biblioteche ecclesiastiche: un progetto nazionale per banche dati e riviste online

“Il progetto nazionale per le banche dati e riviste teologiche online: il digitale delle Facoltà teologiche italiane” è il tema dell’intervento di Laura Scimò, bibliotecaria della Facoltà teologica del Triveneto e collaboratrice della segreteria del Servizio nazionale per gli Studi superiori di teologia e di scienze religiose della Cei, all’incontro odierno “Mano ai libri”. Sono otto le Facoltà teologiche italiane fuori Roma: coordinate dal suddetto Servizio Cei sono state tutte coinvolte nel progetto nazionale per le risorse elettroniche nella ricerca teologica, nato nel 2013. Obiettivo, diffondere la letteratura teologica in ambito nazionale e nel mondo laico e promuovere l’apertura della produzione scientifica italiana all’interno delle risorse internazionali. Da settembre 2016 sono state inserite 16 riviste teologiche italiane. La seconda fase del progetto prevede invece l’inserimento delle riviste teologiche italiane all’interno di una piattaforma internazionale. Intanto sono 25 le riviste internazionali incluse nella piattaforma “Discite”, già utilizzata dalla maggioranza delle Facoltà teologiche. Da gennaio 2016 è stata attivata una casella di posta elettronica per l’assistenza e le diverse richieste. “Il Sevizio nazionale ha coordinato il rapporto con i direttori delle riviste e con gli editori – ha fatto sapere Scimò -. Da febbraio 2017 partiranno corsi all’uso delle risorse elettroniche suddivisi per tipologia d’utenza. La nostra attenzione è alla natura organizzativa del progetto: per consolidare la rete delle facoltà teologiche stiamo cercando di condividere questa realtà anche con altre realtà ecclesiastiche”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy