Polonia: congresso sociale cristiano alla vigilia della proclamazione di Gesù “re e sovrano” del Paese

“Cristianesimo – Repubblica di Polonia – Unione europea”: è il titolo del III Congresso sociale cristiano previsto per venerdì 18 novembre a Cracovia. I promotori dell’incontro sono: il partito della destra nazionale e il gruppo dei Conservatori e riformisti europei. I promotori ribadiscono l’utilità dell’iniziativa lanciata “quando la costruzione della civiltà cristiana diventa un particolare compito dei laici impegnati in vari ambiti: ecclesiale, politico, famigliare e nella vita sociale”. Nel documento pubblicato a titolo d’introduzione al Congresso gli organizzatori sottolineano di “accogliere con gioia la proclamazione da parte dell’episcopato polacco dell’Atto di accoglimento di Gesù Cristo come re e sovrano”. La solenne proclamazione prevista nel santuario della Divina Misericordia di Lagiewniki sabato 19 novembre, come specifica il comunicato stampa della Conferenza episcopale polacca, “rappresenta il momento conclusivo dell’Anno santo della misericordia”. I vescovi precisano inoltre che l’Atto “senza presupporre l’intronizzazione di Gesù come re di Polonia (come volevano alcuni movimenti per l’intronizzazione) costituisce invece il riconoscimento della sua sovranità sull’intero mondo, e la dichiarazione di adesione alla sua legge”, sottolineando quanto nell’odierna Polonia vi sia “un urgente bisogno di intronizzazione di Gesù Cristo nei cuori dei fedeli attraverso un risveglio della vita di fede”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy