Papa Francesco: ai senza fissa dimora, “insegnate la solidarietà al mondo”

“Insegnate la solidarietà al mondo”. Ad assegnare anche questo compito alle persone che vivono per strada è stato il Papa, incontrandole oggi in Aula Paolo VI per il primo momento giubilare a loro dedicato. “La povertà è nel cuore del Vangelo per essere vissuta, la schiavitù non è nel Vangelo per essere vissuta, ma per essere liberata”, ha ricordato Francesco: “So che per ognuno di voi, molte volte, la vita si fa molto difficile”. “Troveremo sempre qualcuno più povero di noi”, ha detto Francesco citando una delle testimonianze ascoltate poco prima: “Anche questo vi dà la dignità di essere solidali, di saper aiutare, di dare la mano a chi sta soffrendo più di me. È uno dei frutti che dà la povertà”. “Quando c’è la ricchezza uno si dimentica di essere solidale”, ha ammonito il Papa: “Quando sei povero diventi solidale, e questo ti fa tendere la mano a chi ha una situazione più difficile della tua!”. “Insegnate la solidarietà al mondo”, l’invito.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy