Vita: Mpv Roma, il 6 ottobre un incontro all’Università Lateranense sul “post-aborto”

“La solitudine del post-aborto: prendersi cura delle donne ferite” è il tema dell’incontro che il Movimento per la vita romano promuove il 6 ottobre alla Pontificia Università Lateranense in collaborazione con il Centro per la pastorale familiare del Vicariato nell’ambito della Settimana della famiglia (2 – 8 ottobre). Ad ispirare l’appuntamento le parole di Giovanni Paolo II nell’Evangelium vitae: “Un pensiero speciale vorrei riservare a voi, donne che avete fatto ricorso all’aborto… Apritevi con umiltà e fiducia al pentimento: il Padre di ogni misericordia vi aspetta per offrirvi il suo perdono e la sua pace nel sacramento della Riconciliazione. Allo stesso Padre ed alla sua misericordia potete  affidare con speranza il vostro bambino… Attraverso il vostro impegno per la vita, coronato eventualmente dalla nascita di nuove creature ed esercitato con l’accoglienza e l’attenzione verso chi è più bisognoso di vicinanza, sarete artefici di un nuovo modo di guardare alla vita dell’uomo”. Dopo i saluti di monsignor Enrico Dal Covolo, rettore dell’Ateneo, e di Antonio Ventura, presidente Mpv romano verrà proiettato il video “Happy birthday, Aaron” e l’attrice Beatrice Fazi, racconterà la propria esperienza di un aborto praticato a vent’anni. A seguire una tavola rotonda con monsignor Andrea Manto, direttore del Centro di Pastorale Sanitaria e incaricato della Pastorale della Famiglia del Vicariato di Roma; Tonino Cantelmi, professore incaricato di psicopatologia, Università Gregoriana di Roma; don Maurizio Gagliardini, responsabile numero verde Fede e Terapia; Olimpia Tarzia, presidente World Women’s Alliance for Life & Family.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy