Monsignor Galantino: migranti, “non saranno i muri o le politiche di chiusura a fermare l’onda costante degli arrivi”

“Le morti commemorate ieri a Lampedusa sono uno schiaffo alla democrazia europea, incapace di salvaguardare e proteggere persone in fuga da situazioni drammatiche create anche dalla politica estera e da scelte economiche europee. Non saranno i muri o le politiche di chiusura a fermare l’onda costante degli arrivi”. Lo ha detto oggi monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, nel suo intervento a una tavola rotonda organizzata a Roma dalla Cisl sul tema “Migranti: dai muri all’accoglienza e all’inclusione nell’Europa dei diritti”. “Noi – ha proseguito – dobbiamo impedire che il Mediterraneo continui ad essere ‘cimitero dei migranti’ così come lo ha definito Papa Francesco. Dobbiamo imparare a vedere ‘Dio nei migranti che tutti vogliono cacciare’. Una volta salvati in mare e accolti nei nostri Paesi dobbiamo garantire poi l’integrazione di queste persone”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy