This content is available in English

Colombia: i vescovi dopo il no al plebiscito, superare polarizzazione e divisioni

Dopo il risultato del plebiscito, che ha bocciato l’accordo di pace in Colombia, la Conferenza episcopale (Cec) ha emesso un comunicato, nel quale si invitano i leader politici e il popolo colombiano a superare la polarizzazione e le divisioni. La nota, firmata dal presidente della Cec, mons. Luis Augusto Castro Quiroga, è stata presentata dal segretario generale, mons. Elkin Fernando Álvarez Botero nel pomeriggio di ieri.

“Invitiamo tutti – si legge – all’analisi oggettiva della realtà, al dialogo rispettoso e fraterno all’unità e alla generosità. Promuoviamo una cultura dell’incontro, che disponga gli animi al perdono e alla riconciliazione”. Inoltre i vescovi mettono in evidenza e apprezzano l’intenzione del Governo di convocare un patto nazionale in favore della pace. E ribadiscono la volontà della Chiesa cattolica, come deriva dalla sua missione pastorale, di partecipare al progetto di sviluppo e alle iniziative che aiutino a sradicare le radici della violenza. Infine, chiedono al Governo, ai leader politici e alle Farc di mettere in secondo piano gli interessi del proprio gruppo, di accettare con serenità il risultato del plebiscito e di mantenere la volontà di dialogo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy