Ambiente: Fondazione Lanza, “è possibile un’economia ecologicamente ed eticamente orientata?”

Economia, ambiente e impegno civile. È possibile che le dinamiche dell’economia siano finalizzate a una vita buona, al rispetto dell’ambiente e delle sue risorse? Sarà questa domanda la traccia che farà da filo conduttore al seminario nazionale che si terrà a Padova nei prossimi giorni e vedrà esperti e studiosi da tutta Italia mettere sul tavolo riflessioni, ipotesi, progetti e confronti, ma anche esperienze reali e virtuose, nella prospettiva di una cittadinanza “ecologica”. La Fondazione Lanza, capofila del seminario “Per una nuova cittadinanza ecologica” all’interno del percorso che porterà al secondo Forum nazionale di etica civile (Milano, 2017), ha individuato temi di discussione e buone pratiche di realtà del territorio padovano sul fronte della finanza, dell’impegno civile, del lavoro, dell’ambiente, dell’agricoltura, che verranno presentate insieme al seminario, durante la conferenza stampa, in programma mercoledì 5 ottobre, alle ore 11.15, nella sede della Fondazione Lanza, in via Dante 55 a Padova. Interverranno Lorenzo Biagi, segretario generale della Fondazione Lanza, Matteo Mascia, coordinatore Progetto etica e Politiche ambientali della Fondazione Lanza, Emanuele Alecci, presidente Csv (Centro servizi volontariato) di Padova, Marco Piccolo, responsabile settore Strategie e Comunicazione di Banca Etica, suor Francesca Fiorese, direttrice della Pastorale sociale e del lavoro della diocesi di Padova, Giovanni Putoto, responsabile programmazione Medici con l’Africa Cuamm, Guido Turus di Bioresistenze.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy