Nuovi nazionalismi: Villani (giurista), “L’Europa deve riprendere quota come progetto politico”

“L’Europa deve riprendere quota come progetto politico”. È la ricetta proposta da Ugo Villani, ordinario di diritto internazionale a Bari e a Roma, intervenuto al Convegno promosso dall’Azione Cattolica a Roma, sul tema: “Il diritto internazionale alla prova dei nazionalismi”. “In un’epoca in cui la politica sembra evanescente, e le ragioni politiche sono affidate all’economia e alla finanza – la tesi del relatore – l’Europa dovrebbe riprendere quota come progetto politico, attraverso il primato del concetto di sovranazionalità, come disegno che non esclude gli Stati, ma li induce a cedere parti consistenti della loro sovranità affinché gli organi sovranazionali possano assicurare la pace a tutti i suoi membri”. Può essere questo, per Villani, l’antidoto all’attuale “ripulsa, dettata dall’egoismo, di quella che è stata e deve continuare ad essere la ragion d’essere dell’Europa: evitare la guerra, essere strumento di pace”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa