Economia civile: al via le “Giornate di Bertinoro”. Proposte per “una nuova ecologia dello sviluppo”

È iniziata oggi la sedicesima edizione delle “Giornate di Bertinoro per l’economia civile”, tradizionale appuntamento promosso da Aiccon (Associazione italiana per la promozione della cultura della cooperazione e del non profit) che riunisce annualmente sul colle romagnolo i maggiori rappresentanti del mondo accademico, dell’economia sociale e delle istituzioni insieme a una community di studenti e giovani imprenditori sociali, per riflettere e conversare sui temi dell’economia civile. Il dibattito, articolato in quattro sessioni, vede oltre 250 partecipanti provenienti da tutta Italia confrontarsi sul tema “Da spazi a luoghi. Proposte per una nuova ecologia dello sviluppo”. I lavori si sono aperti con la sessione dal titolo “Nuove governance dello spazio pubblico”, coordinata da Paolo Venturi, direttore di Aiccon e da Stefano Zamagni, dell’università di Bologna, Enrico Giovannini docente a Roma Tor Vergata e Matteo Ricci, vice-presidente Anci e sindaco di Pesaro. “Negli ultimi anni – ha dichiarato Ricci – c’è stata una ‘decrescita infelice’, siamo molto lontani dal concetto di benessere: la vera sfida dell’Italia, quindi, sarà sempre più sulla qualità della crescita”. In chiusura della mattinata, inoltre, Sabrina Stoppiello e Manlio Cal​zaroni dell’Istat hanno presentato un’analisi realizzata con l’obiettivo di approfondire le caratteristiche del settore non profit nei contesti territoriali di riferimento, identificati nelle città metropolitane distinte fra “centri” e “periferie”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa