Tempesta Frank: preghiere e colletta per le vittime, “grazie ai buoni samaritani del tempo moderno”

Preghiere in tutto il Paese, colletta in solidarietà con le vittime, aiuti agli sfollati. Con la tempesta Frank che ha messo in ginocchio tra Natale e Capodanno l’Inghilterra del Nord nella regione del Yorkshire, la Scozia e l’Irlanda del Nord è arrivato anche il tempo della solidarietà. “Oltre allo shock e al pericolo vissuto a causa delle inondazioni – scrive in un comunicato l’arcivescovo anglicano di York John Sentamu – per le vittime arriverà ora il lungo e faticoso periodo della pulizia e dell’asciugatura che richiederanno un duro lavoro. Non mi sorprende comunque vedere la gente di York rispondere con grande spirito di generosità alla difficile situazione. Il Comune, i servizi di emergenza, una schiera di volontari hanno affrontato la sfida con coraggio e compassione. Voglio esprimere il mio ringraziamento e apprezzamento a tutti coloro che in questo periodo hanno aiutato e si sono presi cura delle vittime. Voi siete i buoni samaritani del tempo moderno”. La diocesi anglicana di York ha quindi immediatamente attivato una colletta dove si possono fare offerte anche via internet. L’obiettivo è raggiungere entro il 29 febbraio 25mila sterline. La somma finora raccolta ammonta a 14mila sterline. I soldi saranno utilizzati per sistemare le case danneggiate e favorire così il ritorno nelle abitazioni delle vittime.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa