Papa Francesco: monsignor Domenico Cornacchia è il nuovo vescovo di Molfetta

Mons. Domenico Cornacchia

Monsignor Domenico Cornacchia è il nuovo vescovo della diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi. Lo ha nominato oggi Papa Francesco, trasferendolo dalla sede vescovile di Lucera-Troia. La sala stampa vaticana dando notizia della nomina riporta anche alcune note biografiche di mons. Cornacchia: nato ad Altamura (Bari) il 13 febbraio 1950, ha frequentato inizialmente il Seminario di Bari e, poi, ha continuato gli studi nel Seminario regionale di Molfetta. È stato, quindi, alunno del Seminario romano maggiore, seguendo i corsi di filosofia e di teologia presso la Pontificia Università Lateranense. Ha conseguito il dottorato in teologia presso la Facoltà teologica dell’Italia meridionale. È stato ordinato sacerdote per la diocesi di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti il 24 aprile 1976. Dopo l’ordinazione presbiterale ha svolto i seguenti incarichi: insegnante di religione (1977-1995); vicario cooperatore (1977-1984); parroco della parrocchia del Sacro Cuore di Gesù (1984-1993); assistente dei giovani dell’Azione Cattolica (1977-1982); assistente spirituale dei gruppi, movimenti e istituti secolari. Ha insegnato teologia spirituale presso la Facoltà teologica pugliese, e dopo essere stato per dodici anni padre spirituale nel Seminario regionale teologico di Molfetta, è divenuto parroco della parrocchia “SS.mo Redentore” ad Altamura. Più volte è stato membro del Consiglio presbiterale diocesano e del Collegio dei consultori. Eletto alla sede vescovile di Lucera-Troia il 30 giugno 2007, ha ricevuto la consacrazione episcopale il 22 settembre successivo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy