PAPA FRANCESCO: L’OSSERVATORE ROMANO, EVANGELIZZARE È "LA RAGION D’ESSERE DELLA CHIESA"

"La necessità di testimoniare e annunciare il Vangelo, motivo conduttore permanente nella Chiesa di Cristo, pur segnata dalle imperfezioni inevitabili in ogni dinamica umana". Questa, scrive Gian Maria Vian, direttore de "L’Osservatore Romano", la "preoccupazione principale" di Papa Francesco. Alla vigilia del 13 marzo, inizio del terzo anno di pontificato, nell’editoriale del quotidiano in edicola da questa sera, Vian rilancia quella che l’allora arcivescovo di Buenos Aires, nelle riunioni preparatorie del conclave, definì "la ragion d’essere della Chiesa": l’evangelizzazione, ripresa nel titolo dell’Evangelii gaudium, documento programmatico del pontificato. La missione, osserva Vian, "è la chiave che permette di comprendere l’intento del Papa, coerente con una storia lunghissima". "La Chiesa — diceva due anni fa il cardinale Bergoglio — è chiamata a uscire da se stessa e ad andare verso le periferie, non solo quelle geografiche, ma anche quelle esistenziali: quelle del mistero del peccato, del dolore, dell’ingiustizia, quelle dell’ignoranza e dell’indifferenza religiosa, quelle del pensiero, quelle di ogni forma di miseria". Di qui il monito contro il "pericolo mortale e sempre ricorrente" dell’autoreferenzialità. In questa luce, conclude Vian, "è possibile comprendere il suo pontificato, davvero planetario, e la sua opera quotidiana di rinnovamento".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy