CARDINALE BASSETTI: NECESSARIA "RELAZIONE SINCERA TRA VESCOVO E SUOI SACERDOTI"

"Il rapporto tra i vescovi e i sacerdoti rappresenta una questione di estrema importanza per la Chiesa perché si riferisce al cuore della vita cristiana, anzi, alla spina dorsale su cui si regge la comunità ecclesiale. Se si dovesse incrinare questo rapporto tutto il corpo ne risulterebbe indebolito. E lo stesso messaggio finirebbe per affievolirsi". Nel suo ultimo editoriale pubblicato da "L’Osservatore Romano" di oggi con il titolo "Per servire il popolo di Dio", il cardinale arcivescovo di Perugia-Città della Pieve Gualtiero Bassetti offre una riflessione sulla centralità del "rapporto tra il vescovo e i preti". "Al binomio di carità e obbedienza che lega i sacerdoti al proprio vescovo, si associa il dono della libertà responsabile. La Chiesa vive e cammina solo se esiste una relazione sincera tra il vescovo e i suoi sacerdoti", prosegue il porporato. "Come ha sottolineato Papa Francesco, un vescovo non è mai ‘vescovo per se stesso’ – evidenzia il cardinale Bassetti – ma è ‘per il popolo’ così come ‘un prete non è prete per se stesso’, ma è sempre ‘per il popolo’. E l’esempio di amore incondizionato testimoniato da Gesù sulla croce è l’unica vera regola di comportamento per i vescovi e i sacerdoti. Si tratta, infatti, per entrambi, di un identico servizio di presenza e di vicinanza con il popolo cristiano di cui condividono gioie e preoccupazioni".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy