POMPEI: MONS. CAPUTO (VESCOVO), "SODDISFAZIONE PER VALUTAZIONE UNESCO"

"Non possiamo che manifestare la nostra soddisfazione per le valutazioni espresse dagli ispettori Unesco. Valutazioni più meritate che testimoniano che si sta andando nella giusta direzione per restituire l’immenso patrimonio artistico e culturale degli scavi alla piena fruizione di milioni di turisti provenienti da tutto il mondo". Lo afferma l’arcivescovo prelato di Pompei e delegato pontificio per il santuario della Beata Maria Vergine del S. Rosario di Pompei, monsignor Tommaso Caputo, commentando il report dell’ispezione Unesco che promuove il Grande Progetto Pompei. "Sono vari milioni le persone che visitano ogni anno gli scavi e il santuario di Pompei – ricorda il presule -. Chi visita la basilica spesso si reca anche agli scavi. Il legame tra le nostre realtà risale al fondatore di Pompei, il beato Bartolo Longo". Monsignor Caputo aggiunge: "Lo scorso anno abbiamo festeggiato i 130 anni del periodico del santuario, ‘Il Rosario e la Nuova Pompei’, fondato nel 1884 proprio da Longo. Egli, che, oltre ad essere un avvocato, era anche un uomo di comunicazione ed un valente giornalista, scelse come sottotitolo della testata ‘Periodico di religione, di storia e di archeologia’".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy