SCUOLE PARITARIE: VACCARO (PD) AUSPICA "REALE LIBERTÀ DI SCELTA EDUCATIVA"

“Secondo stime del ministero dell’Economia, se si concedesse la detraibilità del 19% delle spese sostenute per l’iscrizione dei figli alle scuole paritarie lo Stato registrerebbe minori entrate per 400 milioni di euro”. Lo ha detto oggi alla Camera, aprendo i lavori del convegno “Scuola pubblica statale e scuola pubblica paritaria: passi condivisi per un cambiamento”, promosso dall’Intergruppo parlamentare per la Sussidiarietà, il parlamentare Guglielmo Vaccaro (Pd). Insieme al collega Raffaello Vignali (Ncd), Vaccaro ha auspicato che si giunga finalmente a una “reale libertà di scelta educativa” grazie anche alla possibilità di recuperare parte delle spese sostenute dalle famiglie a seguito di tale scelta. In Italia le scuole paritarie sono 13.625 per il 71,8% per l’infanzia, per l’11% primarie, il 5% secondarie di primo grado e per il 12,3% secondarie di secondo grado. Di queste scuole il 63% sono cattoliche con una netta maggioranza nel settore dell’infanzia. In totale sono circa un milione di scolari e studenti. “Il tempo è maturo” ha detto Vignali “per arrivare a una parità più sostanziale”.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy