FINE QUOTE LATTE: COLDIRETTI, "RISCHIO INVASIONE DALL’ESTERO"

"Solo 1 stalla su 5 è sopravvissuta al regime delle quote latte che finisce dopo oltre 30 anni lasciando in vita in Italia solo 36mila allevamenti e con il pericolo che il prevedibile aumento della produzione comunitaria possa scatenare una vera invasione straniera in Italia, dove si importa già quasi il 40% dei prodotti lattiero caseari consumati". È quanto emerso dal "Dossier sull’attuazione delle quote latte in Italia" presentato in occasione della mobilitazione degli allevatori della Coldiretti per la fine del regime quote latte, oggi a Roma. Dal 1984 ad oggi il prezzo pagato agli allevatori è aumentato di poco più 10 centesimi (da 0,245 a 0,36), mentre il costo per i consumatori è cresciuto di 1,1 euro al litro. "Questa situazione è determinata dal fatto che in Italia esiste un evidente squilibrio contrattuale tra le parti lungo la filiera che determina un abuso, da parte dei trasformatori, della loro posizione economica sul mercato, dalla quale gli allevatori dipendono", ha affermato il presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo, nel denunciare che "questa situazione rischia di aggravarsi con la fine del regime delle quote latte". Ora a temere per la sopravvivenza sono soprattutto gli allevamenti da latte che risiedono nelle zone più fragili e sensibili del nostro Paese e dell’Unione. (segue)” “” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy