ANZIANI: UNIVERSITÀ CATTOLICA, “NON MI RITIRO”, SLITTA INGRESSO NELLA VECCHIAIA (2)” “

I “giovani anziani” sono un segmento della popolazione fondamentale per la società e per i consumi, dicono i dati della Cattolica: mediamente dotati di agiatezza e garantiti da un sistema pensionistico abbastanza vantaggioso, sono spesso impegnati nella cura dei legami familiari e attivi nel sociale. Il 20,3% degli anziani tra i 65 e i 69 anni e circa il 13% di quelli tra i 70 e i 74 che hanno partecipato alla ricerca dichiarano sorprendentemente un uso quotidiano o settimanale del computer fisso. La percentuale scende se si considerano portatili, tablet e smartphone per l’uso di internet. Mediamente sono gli uomini i più digitali, soprattutto quelli che lavorano ancora o che hanno cominciato a utilizzare le nuove tecnologie prima del pensionamento. Le donne ne fanno meno uso ma tra i “nuovi” utenti le donne battono gli uomini: 12,8% a 6,8%. Rispetto all’uso dei social network sono iscritti a Facebook il 9,7% degli uomini e il 5,5% delle donne, mentre usa Twitter il 3,7% dei maschi e solo l’1,3% delle femmine. Nella maggior parte dei casi l’utilizzo è quotidiano. Dalla ricerca emerge una forte connessione tra uso del pc e condizione economica, tra uso dei media digitali e una vita culturalmente attiva. Quattro le categorie di anziani evidenziate dalla ricerca: “Attivi” (33%), chi “dà e riceve” (53%), “isolati” (6,3%), “passivi” (8,2%). ” “” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy