PAPA FRANCESCO: ANGELUS, PENSIERO A VITTIME DEL DISASTRO AEREO E ALLA GMG

"Cari giovani, vi esorto a proseguire il vostro cammino sia nelle diocesi, sia nel pellegrinaggio attraverso i continenti, che vi porterà l’anno prossimo a Cracovia, patria di san Giovanni Paolo II, iniziatore delle Giornate mondiali della gioventù. Il tema di quel grande incontro: ‘Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia’ si intona bene con l’Anno Santo della Misericordia. Lasciatevi riempire dalla tenerezza del Padre, per diffonderla intorno a voi!". Lo ha detto ieri Papa Francesco, al termine della celebrazione liturgica della Domenica delle Palme e della Passione del Signore, prima di recitare l’Angelus. Poi ha invitato a rivolgersi "in preghiera a Maria la nostra Madre, perché ci aiuti a vivere con fede la Settimana Santa. Anche Lei era presente quando Gesù entrò in Gerusalemme acclamato dalla folla; ma il suo cuore, come quello del Figlio, era pronto al sacrificio. Impariamo da Lei, Vergine fedele, a seguire il Signore anche quando la sua via porta alla croce". Il Pontefice ha, quindi, affidato alla sua intercessione "le vittime della sciagura aerea di martedì scorso, tra le quali vi era anche un gruppo di studenti tedeschi". Dopo la Benedizione il Santo Padre ha aggiunto: "Vi auguro una Santa Settimana in contemplazione del Mistero di Gesù Cristo".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy