MONSIGNOR GALANTINO: "CHIESA IN USCITA ESCE PER CAPIRE COSA CI DICE LA STRADA"

"Chiesa in uscita" rischia di "diventare uno slogan" spesso "citato a sproposito". In realtà "Chiesa in uscita vuol dire una Chiesa che esce per capire per strada cosa si dice, cosa ci può insegnare la strada, intendendo la strada come luogo di provocazione per sé e per la sua testimonianza". Lo ha detto monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, intervenuto questa sera a Roma, presso la basilica di San Bartolomeo all’Isola, alla presentazione del volume "Dio vive in città – Verso una nuova pastorale urbana", del sacerdote e teologo argentino Carlos María Galli, pubblicato dalla Libreria editrice vaticana. "Dio vive in città – ha osservato Galantino -; un’affermazione che personalmente sono stato spinto a volgere in un interrogativo: Dio vive nella città? In quali forme questa presenza di Dio può estrinsecarsi al meglio e come Dio può essere interiorizzato e reso visibile delle persone che vivono nella città cosicché che chi lo percepisce lo percepisca come una presenza viva e significativa?". Questi interrogativi "sono particolarmente importanti e attuali". Oggi "prendere atto del fatto che anche chi fa pastorale in un piccolo paese deve farlo come se fosse in una grande citta", che "non ti fa mai sentire ‘arrivato’ e spinge a progettare una pastorale che "non può mai essere ripetitiva". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy