FILM PIO XII: EBREI, “UN SIMILE DISASTRO NON SE LO MERITAVA NEMMENO LUI”

“Un simile disastro, forse, non se lo meritava nemmeno lui”. Netta stroncatura della comunità ebraica italiana del film “Shades of Truth” (Sfumature di verità), il film di Liana Marabini su Pio XII presentato ieri a Roma in anteprima mondiale. Nel numero di marzo in uscita oggi, “Pagine Ebraiche”, il mensile dell’Unione delle comunità ebraiche italiane, parla dell'”ennesimo polpettone revisionista dedicato ai comportamenti del papa Pio XII durante la Shoah”. “Vicende drammatiche che hanno segnato indelebilmente i destini di milioni di persone – scrive ancora il mensile dell’Ucei – sono degradate alla stregua di una goffa soap opera di dubbia qualità, infarcita di luoghi comuni e di fatti che non spostano di un capello quanto era già noto”. Ciò che lascia estremamente perplessi gli ebrei italiani, è l’apparizione nel film di “un onirico Pio XII che sfoggia persino la stella gialla” sul suo abito talare bianco. Daniela Gross definisce la scena addirittura “un pugno nello stomaco”. Interpellata sulla pellicola, la storica dell’ebraismo Anna Foa non nasconde “lo sbalordimento e il fastidio per un’iniziativa tanto infelice”. “Questi temi – commenta – sono molto seri e importanti. Devono essere lasciati alla ricerca, allo studio dei documenti. L’immaginazione della gente di spettacolo sarebbe più prudente metterla da un canto”. (segue)” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy