EDUCAZIONE E SPORT: CSI REGGIO CALABRIA, AL VIA "LA DIREZIONE GIUSTA"” “” “

I ragazzi che stanno per finire o hanno finito un percorso terapeutico riabilitativo saranno i destinatari del progetto "La direzione giusta" voluto dal Centro sportivo italiano di Reggio Calabria. Stiamo parlando di ex tossicodipendenti o alcolisti, per tanti "vite bruciate", per il Csi "attori protagonisti" nella rivoluzione culturale dello sport. Saranno loro, infatti, gli interpreti di una "nuova stagione" questa volta come direttori di gara. È partito, infatti, in questi giorni, il corso arbitri (in una prima fase rivolto solo al calcio) in cui i ragazzi potranno sperimentare i valori del team, della condivisione, della gestione emotiva, delle regole, del rispetto di se e degli altri. Il progetto ha coinvolto diverse comunità terapeutiche della Provincia reggina e vede in prima linea anche il Dipartimento delle Dipendenze dell’Asp di Reggio Calabria, la diocesi di Reggio Calabria-Bova e l’assessorato alle Politiche Sociali del Comune. Per il presidente provinciale Paolo Cicciù, il Csi "sta rivoluzionando lo sport calabrese attraverso una vision educativa nuova e lungimirante. È importante creare un welfare sportivo che rimetta al centro la persona, l’atleta, il giovane. Lo sport deve tornare a essere strumento educativo e formativo".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy